Dolci e desserts/ Natale

Torta al cioccolato fondente e confettura

Una torta morbidissima, assolutamente da libidine, grassoccia e cioccolatosa: ovviamente l’autrice non poteva che essere lei, Nigella Lawson, l’adorabile pasticciona che sforna da sempre piatti goduriosi ed ipercalorici.

La propongo perchè il Natale si avvicina e per una volta sono riuscita a mettermi al passo con i tempi, io che di solito posto panzanelle a capodanno e struffoli a ferragosto (confesso di averla fatta anche a settembre), la propongo perchè è facilissima, perchè esce perfetta a chiunque, perchè in casa mia appena impiattata è stato un assalto ed un susseguirsi di bis, la propongo perchè è una coccola unica e confesso di averla mangiata anch’io, che non amo il cioccolato, in periodo di dieta.

Insomma, la propongo perchè è un’esperienza che nella vita va provata 🙂

Print Recipe
Torta cioccolato fondente e confettura
Porzioni
1 stampo da 20 cm.
Ingredienti
Porzioni
1 stampo da 20 cm.
Ingredienti
Istruzioni
  1. Fondere il burro in una pentola a fondo spesso mescolando con un mestolo di legno e, non appena sciolto, spezzettarvi il cioccolato continuando a mescolare; appena sciolto tutto aggiungere lo zucchero con il sale, le uova leggermente sbattute, la confettura la farina, setacciandola, con il lievito. Versare in uno stampo imburrato ed infarinato e cuocere in forno a 180° per 50 minuti. Prima di impiattare fare la consueta prova stecchino.

You Might Also Like

16 Comments

  • Reply
    saltandoinpadella
    14 novembre 2017 at 9:43

    Mi piace proprio come l’hai definita, grassoccia e cioccolatosa. Se è di Nigella non può che essere una libidine pazzesca. Secondo te si può fare anche con del cioccolato di Modica? ne avrei un po’ da smaltire

    • Reply
      Tatiana Bruni
      15 novembre 2017 at 8:23

      Nigella è sempre una garanzia (anche di obesità 🙂 ), non potevo esimermi dal provarla, mi incuriosiva troppo la presenza della confettura nell’impasto e posso dire che le mie aspettative non sono state deluse!
      Il cioccolato di Modica certamente va bene, ma lo vuoi davvero mettere nella torta? A me sembra un delitto… cioè, io farei follie per poterlo trovare qui, ricordo di averlo comperato in Sicilia e ancora ne rammento la consistenza incredibile…
      Un abbraccio!

  • Reply
    Melania
    14 novembre 2017 at 11:38

    Come ti capisco carissima! Sono una di quelle che non riuscendo a stare dietro a tutto non rientra mai nei tempi giusti.
    Vorrei potermi preparare anch’io in tempo per il Natale, ma so già che non riuscirò. Poi, una torta cioccolatosa mette in pace e in armonia tutti.

    • Reply
      Tatiana Bruni
      15 novembre 2017 at 8:20

      Melania cara, quest’anno ce l’ho messa tutta, mi sono imposta dei tempi e ho iniziato con largo anticipo scattando le foto e archiviandole perché mica sempre c’è luce a sufficienza per avere degli scatti decenti, no? Questa però puoi farcela ad infornarla: è di una semplicità disarmante 🙂
      Un abbraccio di cuore 🙂

  • Reply
    Chiara
    14 novembre 2017 at 11:47

    Nigella è fantastica e assolutamente unica ! Splendida questa torta e proposta in quello stampo è ancor più chic !

    • Reply
      Tatiana Bruni
      15 novembre 2017 at 8:18

      Concordo pienamente su Nigella: le cose che riesce a realizzare lei nelle maniere più assurde e piene di eccessi è incredibile e questo ne è l’esempio lampante! Ogni volta che la preparo mi sparisce in mezzo pomeriggio…
      Un abbraccio!

  • Reply
    Vale
    14 novembre 2017 at 12:09

    l’hai così ben presentata e sponsorizzata che non posso proprio esimermi dal non provarla! Poi adoro le torte cioccolatose 😉

    • Reply
      Tatiana Bruni
      15 novembre 2017 at 8:17

      Eh, questa è buona proprio! E detto da una che non ama il cioccolato vale il doppio 🙂 E’ burrosa, cioccolatosa, umida, soffice, ipercalorica, ma insomma ogni tanto ci sta no? Assaggiala e vedrai che la rifarai spesso…
      Un bacio!

  • Reply
    ipasticciditerry
    14 novembre 2017 at 13:00

    Hai detto bene, mi sa che quest’anno i miei panettoni o pandori, arriveranno ad agosto del prossimo anno! Non riesco a starci dietro … e tra un pò ci rinuncio. La pasta madre va preparata con pazienza e costanza, per almeno una settimana e io, stanca dagli impegni blog/nipoti/figlia/genitori, la rimetto in frigo e rimando sempre a domani. Questa torta invece mi piace perchè è semplicissima e anche veloce veloce da preparare. E poi vogliamo parlare della golosità? Buonissima e pazienza se è un pò calorica, basta mangiarne un pezzetto più piccolo. Ciao bella, un bacione

    • Reply
      Tatiana Bruni
      15 novembre 2017 at 8:15

      Ahahah, ecco una che mi capisce! Io davvero non riesco a star dietro a tutto, considerato che devo seguire anche i miei genitori, e ogni ricetta da pubblicare diventa una sfida: panettoni? Figuratiiiii… sarà tanto se riuscirò a mettere insieme un panino! Quindi per ora continuerò a proporre torte facili e di grande effetto (praticamente svolgo un servizio di utilità sociale, mi sa 🙂 ), che ne dici?
      Un bacione stella!

  • Reply
    Simo
    14 novembre 2017 at 15:30

    Buona e bella!! Complimenti cara, ottima idea regalo da incartare e regalare a Natale agli amici 😉

    • Reply
      Tatiana Bruni
      15 novembre 2017 at 8:13

      Grazie Simo, posso dire che quelle che ho sfornato sino ad oggi e che ho regalato sono andate a ruba, quindi sì… potrebbe essere davvero un regalino azzeccato per i più golosi 😉
      Un abbraccio!

  • Reply
    Stravagaria
    15 novembre 2017 at 5:10

    Le foto sono uno spettacolo: fa gola già a due dimensioni! Lo stampo poi è davvero bello e credo contribuisca a rendere l’effetto estetico così prorompente. Immaginata per i giorni di festa è assolutamente perfetta 😍

    • Reply
      Tatiana Bruni
      15 novembre 2017 at 8:11

      Grazie Viv, in effetti le foto sono più impegnative della preparazione della torta, ma sai che non mi accontento di scatti insignificanti e cerco sempre di migliorare; detto questo ti posso dire che è veramente una torta che rende il massimo e vista la facilità di esecuzione è davvero da provare 🙂
      Un bacio!

  • Reply
    Emmettì
    15 novembre 2017 at 17:58

    Mamma mia che visione celestiale, Tati!!!
    Dev’esser di un buono pazzesco questa torta! E sì, per Natale può essere anche un bellissimo regalo per amici e parenti che tanto a Natale la dieta non la guarda nessuno!!!! :-DDDDDDDDDDDDDDD

    Ahahhahahahahhahahahahahha, mi hai fatto morire quando hai detto che posti le panzanelle a capodanno e gli struffoli a ferragosto!!! Bellissima sei!! È vero, il tempo a volte ci rema contro, ma quando si riescono a fare anche cose semplici e d’effetto come questa torta, ci si rincuora sempre, fosse anche la panzanella a Natale, appunto!!!

    Un bacio enorme dolcezza e l’augurio di una serata piena di sorrisi!
    A presto! :-*

    • Reply
      Tatiana Bruni
      17 novembre 2017 at 10:22

      Sìììì… è una cosa divina e libidinosissima questa torta, roba da trigliceridi a mille, ma per una fettina ne vale davvero la pena: per postarla in prossimità del Natale ho iniziato a farla a settembre con il termometro che segnava temperature quasi estive, ma quest’anno mi sono organizzata meglio! Ho imparato a fotografare quando si può, poi archivio e ci penso con calma 🙂 Anche perché inizio a conoscere la macchina fotografica e non mi sento più male a prenderla in mano, a dire il vero.
      Un abbraccio e buon fine settimana!

    Leave a Reply

    CONSIGLIA Crema di taralli al finocchietto

    Send this to a friend