Monthly Archives:

settembre 2017

Dolci e desserts

Torta con cioccolato fondente, farina di nocciole e rhum

torta-sontuosa-cioccolato-nocciole

Siamo in pieno “Autumn-mood”, fuori l’acqua scende a secchi, l’umidità penetra nelle ossa, ma non per questo intendo trascorrere il mio anniversario di matrimonio senza una coccola: sono passati diciassette anni e anche oggi è domenica, proprio come allora, il sole era stupendo, eravamo ancora abbronzatissimi, ma quest’anno proprio non ci siamo, fa freddo, piove sempre, se va bene soffia un vento gelido, ma non è un problema perchè dopo una settimana di fatica mi fa piacere trascorrere una domenica in casa, tra plaid e divano e con il forno acceso.

come-preparare-una-torta-nocciola-e-cioccolato

Potevo non coccolare il marito con un tripudio di cioccolata? Ho trovato la ricetta perfetta grazie ad un bellissimo articolo di Debora , anche se le mie foto non sono di certo all’altezza delle sue, ma il risultato è questo, una torta sontuosa, ricca, appagante… vi aspetto tutti per festeggiare con noi!

ricetta-torta-nocciole-cioccolato

fare-torta-cioccolato-fondente

fare-torta-nocciole-cioccolato

torta-nocciole-rhum

Print Recipe
Torta con cioccolato fondente, nocciole e rhum
Tempo di preparazione 15 mins
Tempo di cottura 45 mins
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Per l'impasto:
Per la glassa all'acqua:
Tempo di preparazione 15 mins
Tempo di cottura 45 mins
Porzioni
6 persone
Ingredienti
Per l'impasto:
Per la glassa all'acqua:
Istruzioni
  1. Sbattere a lungo le uova con lo zucchero, in maniera tale che incorporino più aria possibile, poi aggiungere a filo sia l'olio che il latte, mescolando con cautela affinchè l'impasto non smonti, poi aggiungere la farina setacciata con il lievito, il cacao in polvere setacciato e la farina di nocciole (io ho sbucciato e successivamente macinato delle nocciole di ottima qualità, senza però togliere la sansa), da ultimo aggiungere il rhum e mescolare lentamente. Ungere ed infarinare lo stampo, versarvi l'impasto e cuocere a 180°, per 45 minuti.
  2. Nel mentre la torta cuoce procedere con la glassa all'acqua, facendo sciogliere lo zucchero nell'acqua, a fuoco lento, per poi aggiungervi il cioccolato spezzettato. Amalgamare con un mestolo di legno e versare sulla torta impiattata. Decorare a piacere con nocciole o pezzetti di arancia candita.

 

ricetta-torta-autunnale

ricetta-torta-fondente-nocciole-rhum

 

Antipasti e stuzzichini/ Pizze e pane/ Ricette vegetariane

Torta salata alle melanzane e pomodorini

torta-salata-verdure-mediterranee

Sono giorni di pioggia, si infilano uno dietro l’altro, crudi, umidissimi nonostante il vento che accarezza la mia città coperta da un cielo plumbeo e pieno d’acqua, c’è chi nonostante tutto riesce a cogliere ancora qualche ora di mare tra un temporale e un acquazzone, ma si sa che i triestini sono tenaci; sono giornate di tempo variabile, quelli in cui la mattina ti vesti a strati e quando esci dal lavoro puoi trovarti sotto il cole cocente oppure nel pieno dell’autunno inoltrato, quelli in cui stai alla scrivania e alle tue spalle senti tuonare in continuazione e l’acqua che scende a secchi e magari la sera, sotto un plaid al calduccio, ti godi il temporale con una tazza di the caldo tra le mani.
Oggi mi sono svegliata sotto la pioggia, eppure ben presto è sorto un sole stupendo, caldissimo, un cielo terso da illuminare il cuore, sono uscita a passeggio con Bubu e mi è presa già un po’ di nostalgia del mare, delle lunghe nuotate che mi hanno accompagnata lungo tutta l’estate, forse più della mancanza delle ore di sole… quella voglia di immergermi nell’acqua salata e nuotare fino al rilassarmi completamente.

Ho recuperato una ricetta sfiziosa, veloce, di quelle che spesso preparo e surgelo per i momenti di fretta, un piatto di Enrica (lei mi ispira a tal punto che mi sono stampata quasi tutte le sue ricette e le utilizzo quotidianamente in cucina) che porta in sè tutti i profumi dell’estate, tutti gli aromi mediterranei che mi dovrò far bastare sino alla prossima estate, perchè delle volte basta un buon boccone saporito che la mente ritorna ai momenti più belli…

 

Print Recipe
Torta salata alle melanzane e pomodorini
Tempo di preparazione 15 mins
Tempo di cottura 45 mins
Porzioni
4 persone
Ingredienti
Per la base:
Per la farcitura:
Tempo di preparazione 15 mins
Tempo di cottura 45 mins
Porzioni
4 persone
Ingredienti
Per la base:
Per la farcitura:
Istruzioni
  1. Preparare la base inserendo tutti gli ingredienti nella ciotola o nel mixer ed impastare velocemente (io ho aggiunto un po' di farina perchè l'impasto appiccicava troppo), poi stendere tutto, con le mani, nello stampo da crostata precedentemente oleato. Farcire con le fette di melanzana, tagliate ad uno spessore di 2-3 mm., poi spolverizzare con po' di sale e dell'origano e condire con un giro d'olio. A parte tagliare a fettine i pomodorini, condirli con olio, sale, aglio, timo e origano e aggiungerli alla farcitura. Infornare a 190°, a forno ventilato e nella parte inferiore, per 45 minuti. Servire, a piacere, con un ciuffo di basilico fresco; io spesso la preparo con largo anticipo e la congelo perchè si mantiene benissimo.

Ifood/ IFoodStyle

Ifoodstyle n.6 ed è subito autunno!

Anche Ifood è ritornato a lavorare a pieno regime, tra fornelli, fotografie e nuove proposte per l’autunno, con un numero bellissimo che ci accompagna dall’estate all’autunno con dolce lentezza, tra bellissimi scatti della costa ligure e del suo mare fino a tavole riccamente imbandite dei caldi colori autunnali.

L’incipit di questa edizione mi ha colpito in particolar modo: “L’autunno è la primavera dell’inverno”, una frase bellissima che ci prende per mano e ci accompagna nei boschi a godere delle prime nocciole, passeggiando con le foglie scrocchiarelle sotto gli scarponcini, in totale relax dopo l’infuocato calore estivo ma ancora potendo godere della mitezza di una stagione dolce e di passaggio…

Ce lo leggiamo insieme e programmiamo i primi menu della nuova stagione?

 

Bevande/ Dolci e desserts

Frollini alla lavanda e limone

fare-biscotti-lavanda-limone

 

Non scrivo da tanto tempo nonostante avessi promesso di ripassare su queste pagine con maggior frequenza e costanza, ma l’estate è stata caldissima e faticosa, in più mi è uscita una stanchezza antica, quella di un anno di lavoro, di stress, di preoccupazioni e di delusioni e il fisico ha iniziato a cedere: ritornavo dal lavoro e mi stendevo sul divano sotto il climatizzatore boccheggiante mentre le uniche energie residue le dedicavo al mare, ad ore e ore di nuoto. Ho avuto una sorta di repulsione per tutto quanto attinesse al web, io che sono una computer dipendente, l’unico residuo di elettronica cui ho permesso la sopravvivenza è stato il Kindle, fidato amico di letture costanti in ogni momento della giornata. Ho cucinato poco, pochissimo, non mi sono impegnata nel creare alcuna ricetta particolare, nè nel provare nuovi accostamenti, proprio il minimo per la sopravvivenza.

Oggi piove a dirotto, ogni tanto spunta il sole, un sole umido e strano che tinteggia di rosso un cielo meraviglioso di tutti i colori, dipinto da nubi cariche di acqua, il tasso di umidità è alle stelle, l’aria è pesantissima e finalmente sono riuscita a dedicare una giornata a me stessa: in casa ci siamo io e la pelosetta mentre il marito lavora e il figlio si gode il penultimo giorno di vacanza prima dell’inizio della scuola.

In queste ultime settimane ho messo l’anima a riordinare, a buttare tutto il possibile e finalmente riesco a trovare tutto anche in cucina, nonostante le sue dimensioni ridottissime che mi costringono alle manovre più assurde e, guarda caso, mi sono trovata tra le mani un mazzo di lavanda regalatami da mio marito e che avevo lasciato a seccare in un angolo.

L’ho usata per preparare una brocca di the verde aromatizzato alla lavanda e anche dei biscottini, dei deliziosi frollini perfetti per accompagnarne una tazza e per avere una merenda che ci regali ancora un tocco di freschezza estiva.

Il burro che ho usato questa volta è stato fatto in casa: avevo della panna da montare non zuccherata e prossima alla scadenza, quindi è bastato continuare la sbattitura dopo averla montata per ottenere del buonissimo burro. L’ho rassodato nel frigorifero e poi passato nel freezer per non “bruciare” la frolla; nel caso è ottimo il burro bavarese.

 

Print Recipe
Frollini alla lavanda e limone
Tempo di preparazione 15 mins
Tempo di cottura 20 mins
Tempo Passivo 1 ora
Porzioni
50 pezzi
Ingredienti
Tempo di preparazione 15 mins
Tempo di cottura 20 mins
Tempo Passivo 1 ora
Porzioni
50 pezzi
Ingredienti
Istruzioni
  1. Macinare la buccia del limone con i fiori di lavanda, aggiungere il resto degli ingredienti e impastare con il mixer o la planetaria molto velocemente; lasciare l'impasto, avvolto nella pellicola, nel frigorifero per almeno un'ora, stendere con il mattarello sulla spianatoia infarinata fino ad ottenere una sfoglia non troppo sottile, tagliare nelle forme desiderate ed infornate a 170° per circa minuti. Conservare in una scatola di latta.
Recipe Notes

Per il the verde aromatizzato alla lavanda ho versato due tazze di acqua nel bollitore, al sibilo ho versato l'acqua in una brocca di vetro, ho aggiunto due filtri di the verde lasciandoveli immersi per 5 minuti. Ho aspettato che il the si raffreddi e poi vi ho aggiunto due cucchiai di fiori freschi di lavanda macerati con il pestello (usando un filtro da the); ho riposto la brocca nel frigorifero per ottenere una bevanda salutare e rinfrescante.

Se proprio non ce la fate, sono ammessi due cucchiaini di miele.

CONSIGLIA Foresta di alberi innevati

Send this to a friend