Monthly Archives:

dicembre 2015

Un po' del mio mondo

Il mare d’inverno

Come spesso accade sono in partenza, una piccola vacanza improvvisata verso i boschi alpini, tanto per congelarmi i sentimenti e respirare un po’ di natura e di aria pulita: mi aspetta qualche passeggiata nei boschi del tarvisiano e qualche escursione intorno ai laghi ghiacciati.

Adoro stare in mezzo alla natura, anche al gelo, pur di poter respirare a pieni polmoni l’aria tersa e priva di smog, di poter trascorrere le notti sotto il cielo più stellato che c’è, ad anni luce dall’inquinamento luminoso della città… potrò brindare all’anno nuovo nell’intimità di un camper, con l’amore della mia famiglia e l’affetto dei pochi amici che, nonostante alcuni periodi tempestosi, alla fine si sono sempre dimostrati tali.

Sono una solitaria e una romantica, ne sono consapevole, sfuggo ai rapporti sociali e non mi presento alle cene tra colleghi, partecipo raramente alle feste e tendo ad isolarmi, ma io sto bene così… lontana dall’ipocrisia e dalla superficialità, sono diretta fino all’inverosimile, mai diplomatica e spesso scomoda, ma mi sento me stessa solo al contatto con la natura e la madre terra.

Il ventisei dicembre, dopo il consueto Natale palloso ed odiatissimo, mi sono riappropriata di mio marito per una passeggiata con le cagnette sul lungomare: vi offro questi scatti del mio bellissimo mare d’inverno e brindo con voi affinchè  l’anno che ci aspetta possa essere ricco di salute, di serenità e di lavoro per tutti coloro i quali se la stanno passando davvero male.

Ci riabbracciamo a gennaio!

IMG_5276

IMG_5272

IMG_5275

IMG_5270

IMG_5274

IMG_5271

IMG_5268

IMG_5267

IMG_5269

IMG_5266

IMG_5265

IMG_5261

IMG_5260

IMG_5258

IMG_5259

IMG_5257

IMG_5252

IMG_5253

Conserve/ Dolci e desserts

Confettura di cachi vaniglia e pepe rosa (e la gentilezza di un’amica)

IMG_5295

Ci sono delle persone che con la loro semplicità ti incantano, che dentro di sé hanno una magia da regalare a piene mani, che spendono una parola gentile con tutti e che postano ricette lineari, senza grosse complicazioni, delle volte quasi scontate ma che in mano loro divengono magia, mentre talora giocano con gli ingredienti, provando accostamenti quasi impensabili che alla fine si fondono in una delicatezza magistrale solleticando appena il palato.

Lei è una di queste persone gentili, che si affacciano nel web in silenzio e senza sensazionalismi, con la raffinatezza della semplicità, con la luminosità dei suoi scatti che ti fanno sentire la freschezza della primavera anche nelle giornate più plumbee e questa volta ho voluto davvero provare una delle sue ricette, complice un sacchetto di cachi che non maturavano appieno senza sciuparsi ed una manciata di pepe rosa che ancora colorava il fondo di un vasetto nella mia dispensa.

Ne è uscita una confettura delicata, non stucchevole grazie alla ridotta quantità di zucchero, ma con un piglio deciso a seguito della presenza del pepe rosa, nonostante le sue note lievi: l’ho stesa sul pane, sulla crostata e sui formaggi e non mi ha mai delusa!

Grazie Francesca per aver condiviso questa delicatezza da gourmet!

IMG_5291

Ingredienti (mi sono permessa qualche leggera variazione):

750 g. di cachi vaniglia sbucciati

150 g. di zucchero

1 mela sbucciata

1 limone (succo)

mezza arancia (succo)

q.b. pepe rosa

Procedimento:

Pelare i cachi e tagliarli a pezzi, togliere i semi, metterli in una casseruola aggiungendo anche il resto degli ingredienti tranne il pepe, mettendo a sobbollire per il tempo necessario ad addensare la confettura (a me sono serviti 50 minuti); quando la frutta inizia a sfaldarsi frullare con il minipimer e solo dopo aggiungere il pepe rosa, in maniera tale che rimanga intero a colorare il tutto e a rilasciare lentamente il proprio sapore.

Non appena la confettura si è addensata fare la consueta prova piattino e travasare nei vasetti sterilizzati, capovolgendoli per creare il sottovuoto. In pochi giorni il pepe rosa conferirà un tocco particolare e sarà piacevolissimo da sgranocchiare!

IMG_5296

 

IMG_5281

 

 

Dolci e desserts

Il dolce perfetto: crostatine al limone con la crema Maskarponev

crostata2

Quando penso al dolce perfetto so che dev’essere una coccola con la consistenza perfetta, con una base burrosa che mi accarezzi il palato e ricco di una crema goduriosa del colore del sole perché le mie giornate invernali iniziano sempre con tanta fatica e sapere di poterle affrontare con pigrizia e sognando il colore dell’estate mi regala un sorriso.

Queste crostatine sono state farcite con la Maskarponev, una crema tipica slovena molto diffusa nella mia zona e dall’intenso sapore di limone: che c’è di meglio per sognare il mare e il sole che lo illumina?

Tempo di preparazione: 30 minuti

Tempo di cottura: 30 minuti

Tempo totale: 60 minuti

Difficoltà: bassa

crostata3

Ingredienti (per una teglia da crostata oppure per sei mini porzioni):

Per la base:

240 g. di farina 00

135 g. di zucchero semolato

1 uovo

1 tuorlo d’uovo

130 g. di burro

Per la crema:

3 tuorli

120 g. di zucchero semolato

135 g. di burro

3 limoni

Per la decorazione:

qualche fettina di limone tagliata sottile

q.b. di zucchero ed acqua per caramellare

Istruzioni:

  1. Impastare la farina con lo zucchero e il burro tagliato a cubetti;
  2. Aggiungere l’uovo intero e il tuorlo;
  3. Impastare velocemente e stendere immediatamente e senza lasciar raffreddare;
  4. Stendere la frolla e cuocerla, rivestita di carta forno cosparsa di fagioli per non farla gonfiare, per circa 15 minuti in forno preriscaldato a 180° C.;
  5. Nel frattempo preparare la crema mescolando con una frusta le uova intere, i tuorli, lo zucchero, la scorza esterna grattugiata dei limoni e il loro succo;
  6. Aggiungervi il burro a pomata e sbattere ancora energicamente;
  7. Non appena intiepidita versarvi la crema e infornare nuovamente per ulteriori 15 minuti;
  8. Guarnire con fettine di limone caramellate in poca acqua e zucchero lasciando rapprendere lo sciroppo a fuoco lento in un padellino antiaderente finchè non brunisce;
  9. Sognare un agrumeto affacciato sul mare…..

crostata1

crostata4

Contest e giveaway

Il mio consueto pensiero natalizio per Stefy!

cammelli

Anche quest’anno partecipo al Giveaway natalizio di Stefy (Araba), non per l’evento fine a se stesso ma perché mi fa tanto piacere esserci anch’io!

Passo spesso dal suo blog, talora anche in semplice anteprima via mail perché sono di fretta, ma non manco mai di sbellicarmi dalle risate e davvero non riesco ad immaginare questa donna così diretta e spontanea in un paese tanto restrittivo, ma tant’è… l’intelligenza può tutto!

E le ricette sono una garanzia, talora ammirate e altre provate (e non mi stancherò mai di consigliare il pollo che non sembra lesso): per chi non lo conoscesse… andateci! E’ un concentrato di ricette “furbe”, come le chiama lei, e di proposte interessantissime tratte da svariati libri, rigorosamente in inglese, che lei ci propone già tradotte… ed è mica poco! Non tanto per la traduzione, che almeno a me non crea alcun problema, quanto per la conversione delle unità di misura che mi fa impazzire!

Non chiacchiero oltre (visto che già abitualmente vi inondo di parole), ringrazio solo Stefy per questa bella iniziativa anche per l’anno in corso! E dire che si autodefinisce una “cialtrona”… magari lo fossi io come lo è lei 🙂

CONSIGLIA Torta di mais

Send this to a friend