Monthly Archives:

maggio 2014

Un po' del mio mondo

Ancora un Versatile Blogger Award!

blogger

So che potevo fare un unico post ricollegandomi a quello precedente, ma questo premio mi è stato assegnato da Alessia, una ragazza molto carina alla quale ho voluto dare il giusto risalto, cosa che si sarebbe persa nell’accorpare più post insieme.

Anche in questo caso le domande che mi vengono rivolte sono analoghe, quindi, come in precedenza, rispondo volentieri e giro il tutto a chi ha piacere di proseguire il gioco.

Altre 7 cose di me (questa volta cerco di estrinsecare anche gli aspetti positivi):

1) Amo l’arte, in ogni sua forma, con particolare riguardo nei confronti della pittura, del cinema, della letteratura e della musica;

2) Vivo sempre elegantissima, amo curare me stessa e ho un lavoro che mi porta ad essere sempre a contatto con il pubblico, quindi è anche un aspetto dovuto, tuttavia ho sempre un’anima contadina che mi vedrebbe tutto il giorno in leggins e galosce a coltivare l’orto… la campagna e un piccolo cottage sono sempre il mio sogno!

3) Adoro leggere e ho il Kindle sempre in borsa: sono ad una media di 8-10 libri al mese! E leggo nei ritagli di tempo più assurdi….

4) Amo i sapori semplici, i piatti contadini, saporiti e realizzati con pochi ingredienti semplici.

5) Prima di sposarmi non sapevo cucinare nemmeno un uovo al tegamino.

6) Vivo in simbiosi con gli animali e non riesco ad uccidere nemmeno una formica… al massimo l’invito ad uscire accompagnandola sino al davanzale della finestra!

7) Vesto molto di nero a causa della ciccia onnipresente, ma amo i colori, mi piace accostarli e giocarci anche con gli accoppiamenti più azzardati.

E nuovamente vi lascio all’opera…così non avete più scuse!

DBCFCB9E800D96256F2947FD8B40B721

Un po' del mio mondo

Ricominciamo a lavorare con qualche altro premio!

liebster-blog-award
blogger

Molte di voi sono sempre pronte a farmi lavorare con qualche nuovo premio (perchè, anche se già ricevuto, per me un premio è sempre nuovo), nonostante ci metta sempre parecchio tempo a fare i miei compitini, e questa è la volta di Serena di Salentina in Cucina, che mi ha gentilmente assegnato il Liebster Award e il Versatile Blogger Award(già, in contemporanea), quindi via con le risposte che mi sono state girate e che io, però, in barba al regolamento, giro pari pari a chiunque voglia proseguire, sempre fedele al mio principio di lasciarvi libere di decidere se continuare o meno.

Sono comunque del parere che le domande servono a conoscersi meglio, ben sapendo che molte bloggers non hanno alcuna voglia di trovarsi a postare un lavoro del genere, ma a me fa piacere e quindi via!

Ecco le 7 cose su di me:

1) Sono molto disordinata pur amando l’ordine;

2) tenace e pretendo di raggiungere gli obiettivi che mi sono prefissata;

3) non tollero l’ignoranza e la stupidità;

4) mi commuovo per qualsiasi cretinata, ma mi vergogno da morire;

5) non sopporto le frasi fatte e i luoghi comuni;

6) vado fuori di senno quando mi sento chiedere, specie se al primo incontro, di che segno sono oppure quando mi sento rispondere “Capisco” (mentre l’interlocutore in realtà è chiaro che non ha capito un ciufolo);

7) detesto la folla, il caos e le compagnie troppe numerose.

Benissimo, ora che avete capito quanto sono fastidiosa e asociale lascio a voi il compito di mettervi a nudo!

DBCFCB9E800D96256F2947FD8B40B721

Primi/ Ricette vegetariane/ Salse e sughi

Il verde più bello

IMG_0257

Mi affaccio al balcone e c’è il bosco, tanto vicino che lo posso toccare, è di un verde vivo perchè è vero che la pioggia rende i verdi più intensi, grosse gocce stanno scendendo da un cielo plumbeo, tuona, l’acqua scende a catinelle, soffia una brezzolina gelida.

Lo stesso bosco che a primavera inoltrata mi apre il cuore quando guardo il suo verde, quando mi siedo e fisso incantata quel quadrato di prato che sorge a poco più di un metro dalla mia mano, sembra una distesa infinita e con la fantasia sto passeggiando in quota, su una cresta dolomitica, dove il verde è lo stesso, vivo e incontaminato.

L’estate è turchese come il mare e verde come i monti, questa è la mia idea dei colori ideali… la voglia di partire talvolta è tanta, ma amo la mia casa, il mio nido, specie ora che l’ho un po’ rivisitato lavorandoci molto e scovando dei complementi vintage, giocando con pochi soldi e tanta fantasia, allora la mia passeggiata dolomitica la faccio a pochi metri da casa, sempre accompagnata da Bubu e Polly, e la campagna la vivo raccogliendo bruscandoli, che dopo la pioggia spuntano in un’esplosione di gemme e il verde più bello lo metto nel piatto.

Questa ricetta la preparava la mia mamma quand’ero una ragazzina, lasciando i bruscandoli sbollentati nel piatto, mescolati alla pasta, ma in casa mia vivono due omini che apprezzerebbero il verde solo se si trattasse di Nutella colorata, quindi ho dovuto frullare il tutto e preparare una cremina, ma il sapore è rimasto lo stesso, con una gradevole punta di amarognolo nel piatto mitigata dalla dolcezza della panna!

IMG_0264

Ingredienti:

un mazzolino di bruscandoli (gemme di luppolo selvatico)

qualche cucchiaio di panna da cucina

sale q.b.

una manciata di pinoli tostati (circa 15 g.)

400 g. di linguine

IMG_0260

Procedimento:

Sbollentare per pochi minuti i bruscandoli in poca acqua salata in modo da togliere l’eccesso di amarognolo, poi frullarli con il minipimer utilizzando un cucchiaio di acqua di cottura, mescolare poi la crema ottenuta con un po’ di panna da cucina e condire la pasta. Servire immediatamente la pasta cosparsa di pinoli leggermente tostati.

DBCFCB9E800D96256F2947FD8B40B721

CONSIGLIA Foresta di alberi innevati

Send this to a friend